Pagine della memoria

Giuseppe Pera

giuseppeperaGiuseppe Pera
(1928-2007)

Notizie bio-bibliografiche
Giuseppe Pera nasce a Lucca il 9 dicembre 1928, trasferendosi sin da piccolo a San Cassiano di Controne, nei pressi di Bagni di Lucca, dove aiuta i genitori agricoltori nel lavoro dei campi.
Frequenta il ginnasio presso il Liceo Classico di Livorno, e consegue nel 1947 la maturità presso il Liceo Classico “Niccolò Machiavelli” di Lucca.
Nel 1945 alla fine della guerra frequenta il Partito d’azione, collaborando con il locale Comitato di Liberazione Nazionale, salvo poi avvicinarsi al Partito Socialista Italiano durante le elezioni del1948, dal quale verrà poi espulso nel 1952 a causa delle sue posizioni antistaliniste.
Durante lo stesso periodo collabora, sotto lo pseudonimo di Arturo Andrei, con le riviste «Critica sociale», «Risorgimento Socialista», «Il Ponte» ed «Il Mulino». Si laurea in Giurisprudenza nel 1952 presso
l’Università di Pisa con la Prof.ssa Luisa Riva Sanseverino, discutendo una tesi di diritto del lavoro sulla situazione sindacale di diversi Paesi e la relativa evoluzione.
Diviene assistente straordinario in diritto del lavoro per due anni presso la medesima cattedra. Nel 1953 è tra i fondatori dell’Unione Socialista Indipendente
(detta anche magnacucchi dal cognome dei due deputati transfughi dal Partito Socialista che ne posero le basi fondative).
Nel 1955 vince il concorso in magistratura, e prende
servizio per il periodo di tirocinio presso il Tribunale di Firenze, per poi prendere servizio sino al 1962 presso la Pretura di San Miniato e, da ultimo, presso il tribunale di Lucca. Nel 1964 lascia la toga per tornare all’Università con la Prof.ssa Riva Sanseverino, in veste di assistente ordinario, per poi divenire, nel 1966, professore ordinario presso la medesima cattedra di diritto del lavoro di cui resterà titolare sino al 2001, quando abbandonerà l’attività accademica.
Dal 1966 al 1975 e successivamente dal 1979 al 1988 è membro del Direttivo e Segretario dell’AIDLASS.
Dal 1985 diviene direttore della Rivista italiana di diritto del lavoro (RIDL). Ha esercitato la professione forense dagli anni settanta alla fine degli anni novanta.

Principali scritti giuridici
Problemi costituzionali del diritto sindacale italiano, Feltrinelli, Milano, 1960 Assunzioni obbligatorie e contratto di lavoro, Giuffrè, Milano, 1965 (ristampa 1970 con appendice) Serrata e diritto di sciopero, Giuffrè, Milano, 1969

Commento allo statuto dei diritti dei lavoratori, Cedam, Padova, 1972 (con Cecilia Assanti)

La cessazione del rapporto di lavoro, in Enciclopedia giuridica del lavoro, vol. V, Cedam, Padova, 1980
Diritto del lavoro, Cedam, Padova, 1988 (ed. successive: 1991, 1996, 1999, 2000)

Le rinunce e le transazioni del lavoratore. Art. 2113, in P. Schlesinger (a cura di), Il Codice civile commentato, Giuffrè, Milano, 1990

Diritto del lavoro, Giuffrè, Milano, 1990

Materiali di diritto del lavoro, Giappichelli, Torino, 1992

Compendio di diritto del lavoro, Giuffrè, Milano, 1992 (ed. successive: 1996, 1997, 2000, 2003)

Le novità nella disciplina dei licenziamenti, in Enciclopedia giuridica del lavoro, vol. VII, Cedam, Padova, 1993

Commentario breve alle leggi sul lavoro, Cedam, Padova, 1996 (ed. successive: 2001, 2002, 2005) (con Mario Grandi)

Introduzione al diritto del lavoro italiano, Cedam, Padova, 2002

Un mestiere difficile. Il magistrato, Giuffrè, Milano, 2003

Noterelle. Diario di un ventennio, Giuffrè, Milano,2004

Scritti di Giuseppe Pera, Giuffrè, Milano, 2007, 3 volumi

 

Intervista a Giuseppe Pera, in RIDL, 2006, I, 107 ss.;

O. Mazzotta, Giuseppe Pera: giurista militante, Maestro di libertà, in DLRI, 2008 1 ss.

Istruzioni del Prof. Giuseppe Pera per le tesi di laurea

Istruzioni del prof. Giuseppe Pera ai laureandi

Condividi sui social

Genera PDF

Stampa PDF Invia tramite email

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter!

L'invio della presente autorizza al trattamento dei dati personali ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196