Notizie

Premi “Barassi”, “Santoro-Passarelli” e “D’Antona” 2017 – I vincitori

Di seguito i Vincitori dei premi “Barassi”, “Santoro-Passarelli” e “D’Antona” 2017

Premio Barassi

La Commissione nominata dal Consiglio Direttivo dell’AIDLASS per l’assegnazione del Premio Ludovico Barassi per la migliore tesi di laurea in Diritto del lavoro, composta dai Professori Giorgio Bolego, Alessandro Boscati e Lucia Venditti,  nell’esprimere apprezzamento per le tesi di tutti i candidati all’unanimità ritiene di conferire il Premio al dott. MATTEO VERZARO per la tesi di laurea dal titolo “Contratto collettivo e inderogabilità con la seguente motivazione:

La tesi esamina le recenti tendenze normative al declino dell’inderogabilità quale tecnica di tutela del lavoratore, secondo una prospettiva orientata dall’evolversi dell’intreccio tra trattamenti inderogabili e tutele sindacali. Ben costruita e ragionata nell’esposizione, la tesi affronta con impegno ed approfondimento una problematica vasta e complessa e si presenta particolarmente apprezzabile nella parte in cui considera, con osservazioni talora anche originali, le competenze derogatorie devolute al contratto collettivo, specie aziendale, e gli ambiti di negoziazione individuale delle condizioni di lavoro in materia di mansioni e di clausole elastiche nel lavoro a tempo parziale.

La Commissione all’unanimità ha, altresì, ritenuto degna di menzione la tesi della dott.ssa Francesca Coppola su “Gaetano Vardaro e la contrattazione collettiva: il coraggio della dissacrazione, in quanto offre un’accurata indagine sul pensiero del giuslavorista irpino nella quale evidenzia l’attualità della concezione del contratto collettivo come fonte di “autonormazione sociale”.

 

Premio Santoro-Passarelli

La Commissione nominata dal Consiglio Direttivo dell’AIDLASS per l’assegnazione del Premio Santoro-Passarelli per la migliore tesi di dottorato in Diritto del lavoro, composta dai Professori Michel Martone, Andrea Lassandari e Antonella Occhino, nell’esprimere apprezzamento per le tesi di tutti i candidati, all’unanimità ritiene di conferire il Premio al dott. FRANCESCO DI NOIA per la tesi di dottorato dal titolo “Contrattazione collettiva decentrata in deroga tra autonomia e deteronomia” con la seguente motivazione:

Il saggio,  che affronta la tematica di grande attualità della “Contrattazione collettiva decentrata in deroga tra autonomia ed eteronomia”, si segnala per il rigore metodologico applicato alle relazioni industriali, per la completezza dei riferimenti alla dottrina, alla giurisprudenza e ai prodotti negoziali. La forma è a tratti anche accattivante e le conclusioni si caratterizzano per un’originale rivisitazione dei rapporti tra ordinamento statuale ed ordinamento intersindacale in un momento di crisi e transizione.   

La Commissione all’unanimità ha, altresì, ritenuto degna di menzione la tesi del Dott. Roberto Lama su “La giustificazione del licenziamento disciplinare”.

 

Premio D’Antona

La Commissione nominata dal Consiglio Direttivo dell’AIDLASS per l’assegnazione del Premio Massimo D’Antona per la miglior opera prima in materia di diritto del lavoro, composta dai Professori Edoardo Ales, Sandro Mainardi e Adriana Topo, nell’esprimere apprezzamento per le tesi di tutti i candidati, all’unanimità ritiene di conferire il Premio a PASQUALE MONDA , autore della monografia “Contratto di lavoro pubblico, potere organizzativo e valutazione”, Giappichelli, 2016, con la seguente motivazione:

Il lavoro si fa apprezzare per una ricostruzione originale e convincente del rapporto tra contratto di lavoro e incarico del dirigente pubblico. Nell’ottica dell’esercizio dei poteri datoriali questo rapporto viene considerato nei delicati profili che interessano le modalità di svolgimento dell’incarico nella relazione con il soggetto politico, la valutazione del dirigente e la responsabilità dirigenziale rispetto agli obiettivi. L’opera si caratterizza per la piena comprensione del complesso dibattito in materia e per il maturo approccio metodologico rispetto alla convulsa evoluzione normativa. 

La Commissione all’unanimità ha, altresì, ritenuto degna di menzione l’opera di Rosa Casillo, autrice della monografia “La pensione di vecchiaia. Un diritto in trasformazione”, ESI, 2016.

Scarica i verbali:

Premio Barassi 2017

Santoro-Passarelli 2017

D’Antona 2017

Condividi sui social

Genera PDF

Stampa PDF Invia tramite email

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter!

L'invio della presente autorizza al trattamento dei dati personali ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196